Salta al contenuto principale

Qualcosa su La Sbarra

Descrizione

Al contrario di ogni sospetto il nome è legato alla sbarra che chiude a monte la gola della rossa e non all'omonimo arnese da tortura reperibile nelle sale di arrampicata e nelle abitazioni dei climber trazione dipendenti. Esposizione ad est ma sole presente in parete solo a metà mattina a causa della montagna sul lato opposto della valle. Sconsigliata in inverno, perfetta nelle mezze stagioni accettabile in estate ma solo nel tardo pomeriggio. Roccia non eccellente ma ripulita con certosino lavoro dai chiodatori della falesia. Arrampicata generalmente di placca a parte piccolissimi strapiombi. Comodissimo accesso, confort alla base e tiri facili la rendono assieme alla abbondante chiodatura perfetta per i principianti e per coloro che si recano a scalare con un compagno alle prime armi.



Accesso Stradale

Dalla Strada Statale 76 (SS76) della Val d’Esino, (sia che si arrivi da Ancona verso Roma o viceversa) prendete l’uscita Genga – Grotte di Frasassi, allo svincolo seguite i segnali indicanti Falcioni – Pontechiaradovo. Superate queste due frazioni e arrivate a un passaggio a livello su un ponte sopra il fiume, oltrepassate il ponte e voltate a dx così da avere alla vostra dx il fiume e alla vostra sx le pareti della falesia di Pontechiaradovo. Proseguite costeggiando le pareti e dopo la curva a sx prendete la strada sopraelevata a sx (che passa sopra la galleria della SS76). Andando avanti arriverete a una cabina dell’elettricità sul margine dx della strada, parcheggiate nei paraggi.