Salta al contenuto principale

Qualcosa su Fonte Avellana

Descrizione

La falesia di Fonte Avellana si trova sul versante Est del monte Catria, a circa 1100 metri sul livello del mare.

È composta da tre settori, tutti lungo la stessa fascia di roccia, e quindi con la stessa esposizione, ma con caratteristiche piuttosto diverse.

La balza di roccia sulla quale si trova la falesia è di uno splendido calcare massiccio, a gocce buchi, tacche, fessurine.

Le pareti non sono lichenose né polverose, pur essendo all’interno di una maestosa faggeta, probabilmente perchè durante l’inverno, quando i faggi sono privi di foglie, sono illuminate dal sole per tutta la mattina.

Le vie sono di difficoltà media e medio/alta, e magistralmente attrezzate da Sandro Angelini nell’ottica della arrampicata sportiva.

L’avvicinamento è breve e comodo, e lo spazio sotto le vie è abbastanza comodo e privo di precipizi. Quindi si tratta di una falesia adatta a famiglie con bambini.

L’esposizione ad est, il bosco che la circonda e i 1100m di quota sul livello del mare fanno di Fonte Avellana una delle falesie più fresche della zona (forse la più fresca). Perciò è  particolarmente adatta alla scalata in estate, nelle giornate più calde dell’autunno e, se la neve si è sciolta, anche a quelle della primavera. Ovviamente è sconsigliata per l’inverno.

La falesia, poi, è poco distante dal famoso Monastero di Fonte Avellana, un luogo ricco di storia e con un ricco calendario di eventi culturali, e che vale di sicuro una visita.



Approccio Stradale

DA FOLIGNO

Prendere la SS3 Flaminia in direzione Nocera Umbra, e proseguire per più di 50 Km fino a Scheggia. Giunti all’altezza di Scheggia, prendere l’uscita per Senigallia, Fonte Avellana, Sassoferrato, Isola Fossara. E proseguire sulla SS360 fino a Isola Fossara. Giunti a Isola Fossara, svoltare a sinistra sulla SP226 verso le Marche (cioè verso Urbino, Cagli, Pergola, Frontone…). Appena passato il confine tra le due regioni proseguire dritto sulla SP133 (che è la continuazione della SP226). Dopo qualche centinaio di metri svoltare a sinistra, seguendo le indicazioni per Fonte Avellana. Giunti a Fonte Avellana, proseguire in salita sul Monte Catria. Il parcheggio della falesia è uno slargo al lato della strada dopo il  sedicesimo tornante.

DA URBINO (O DAL FURLO9

Uscire da Urbino andando in direzione dell’Umbria, cioè prendendo la SS73bis verso Calmazzo. All’altezza di Calmazzo la SS73bis incrocia la SP3 Flaminia. Immettersi nella Flaminia in direzione Roma. Proseguire fino a Cagli. Giunti all’altezza di Cagli, abbandonare la SP3 Flamina e prendere le SP424. Dopo pochi kilometri girare a destra sulla SP42 verso Frontone. Arrivati alla periferia di Frontone poi, seguire le indicazioni per Fonte Avellana, svoltando a destra su via Fonte Avellana. Superare Fonte Avellana e proseguire dritto in salita sul Monte Catria. Il parcheggio della falesia è uno slargo al lato della strada dopo il  sedicesimo tornante.

DA FABRIANO

Uscire da Fabriano prendendo la SP47 verso Sassoferrato. Dalla SP47 proseguire dritto sulla SP 16 sempre in direzione Sassoferrato. Superare Sassoferrato, e, dopo qualche Kilometro, svoltare a sinistra sulla SP16/2 seguendo le indicazioni per Fonte Avellana. Continuare a seguire le indicazioni per Fonte Avellana, superarla e proseguire in salita sul Monte Catria. Il parcheggio della falesia è uno slargo al lato della strada dopo il  sedicesimo tornante.